Proprietà immobiliari
Ricerca adesso tra le nostre proposte selezionando una categoria dal menù o utilizzando il filtro di ricerca

Il perfetto agente immobiliare
5 accorgimenti per non farlo impazzire

castiglione d'orcia (siena)
Il perfetto agente immobiliare
5 accorgimenti per non farlo impazzire

Ci sono dei comportamenti che possono inverosimilmente rovinare le giornate del vostro agente immobiliare, ma anche ritorcersi contro voi stessi. Per carità, comprare casa è un lungo processo di cambiamento. Le trattative, i controlli, le incertezze possono causare enorme stress e ansia. Alcuni compratori hanno bisogno di anni per completare un acquisto, e di un accompagnamento continuo a cui si aggiungono una gran quantità di domande. Altri sono più autosufficienti, e richiedono la presenza dell'agente immobiliare di tanto in tanto. Un buon agente immobiliare cerca di accomodare le richieste di ogni acquirente ogni volta che gli è possibile. Il cliente ha sempre ragione.
Accettiamo la realtà: tutti i potenziali acquirenti e tutti gli agenti hanno caratteri diversi, e visto che i compratori non pagano il tempo degli agenti, possono nascere delle incomprensioni.
Di seguito ci sono 5 comportamenti che possono rendere tosta la vita di un agente.

1. Trattare il prezzo senza dirlo all'agente immobiliare
Moltiplica lo stress ed il veleno per entrambe le parti coinvolte, rendendo la compravendita difficile. E' meglio confrontarsi subito con l'agente immobiliare e se non è il momento di concludere l'affare è consigliabile cambiare strada.
2. Essere irremovibili sul prezzo
Se l'immobile adocchiato è in vendita a un costo in linea con il valore di mercato è totalmente inutile cercare di ottenere l'affare a ogni costo. Ingiustificate puntate al ribasso sono una notevole perdita di tempo per tutte le parti coinvolte. E' ok offrire un pò meno rispetto alla cifra richiesta, ma sempre cercando di essere realistici.
3. Richiedere troppi sopralluoghi
Ci sono potenziali acquirenti, che dopo un primo sopralluogo, hanno bisogno di tornarci con un designer, con un architetto, con un amico, semplicemente per misurare e controllare ogni ambiente. Il tutto senza mai voler lanciare un'offerta. E' estremamente controproduttivo, soprattutto se si fa una casa dopo l'altra. Alcuni si danno la possibilità di vedere che reazione hanno in quella casa con la mamma, amici o parenti. Bisogna evitare di esagerare.
4. Capitano persone che hanno appena cominciato a pensare di comprare una casa. Sono consapevoli del fatto che prima dell'acquisto vero e proprio dovrà passare un anno o due, ma nonostante ciò richiedono un sacco di tempo all'agente immobiliare. Ancora peggio è voler fare un sopralluogo solo per curiosità. Così si priva l'agente immobiliare della giusta efficacia per i clienti motivati, costringendolo a utilizzare il proprio tempo in ricerche che sicuramente non andranno a buon fine.
5. Cambiare idea ripetutamente.
E' inutile ritenersi pronti per un acquisto importante come una casa se ancora si vuole controllare e prendere tempo per vedere come cambia la valuta e il mercato in generale.
Non si è pronti per l'affare? Va bene lo stesso.

L'acquisto di un immobile è un viaggio, e un buon agente immobiliare, locale e incontrato al momento giusto, può apportare veramente tanto a questo percorso. Ricorda che gli agenti immobiliari lavorano gratuitamente, finché le parti non decidono di concludere. E' una grande risorsa, quando sono maturi i tempi.

Contattaci

Se desideri informazioni sulle nostre proprietà, oppure vendere un immobile contattaci adesso.