Proprietà immobiliari
Ricerca adesso tra le nostre proposte selezionando una categoria dal menù o utilizzando il filtro di ricerca

Il riscaldamento a pavimento alla fine conviene o no?
Scopriamo i pro e i contro del riscaldamento a pavimento

castiglione d'orcia (siena)
Il riscaldamento a pavimento alla fine conviene o no?
Scopriamo i pro e i contro del riscaldamento a pavimento

Vantaggi del riscaldamento a pavimento
Un sistema di riscaldamento a pavimento presenta numerosi vantaggi, primo fra tutti quello di funzionare in maniera eccellente in abbinamento con l’utilizzo di energia da fonti rinnovabili.
Il vantaggio più evidente è però quello di consentire un maggior risparmio energetico, in virtù del funzionamento con acqua riscaldata a basse temperature: parliamo di temperature di circa 35° contro i 70° di un tradizionale sistema di riscaldamento a radiatori.
Complessivamente si riesce così ad avere un risparmio di circa il 15 – 20%.
Il riscaldamento a pavimento assicura anche un notevole comfort abitativo grazie al fatto che il calore non si propaga per convezione, ma per irraggiamento e quindi in maniera uniforme.
In questo modo non si solleva polvere nell’aria e ciò torna a vantaggio soprattutto dei soggetti allergici.
Un grande beneficio si ottiene anche sul piano estetico, perché un sistema radiante concede ampia libertà architettonica e di arredo degli spazi, in virtù della mancata presenza di ingombranti corpi scaldanti come radiatori o convettori.

Perché scegliere il riscaldamento a pavimento ? Ecco 5 validi motivi:
• affidabilità degli impianti installati
• attenzione alla tutela dell’ambiente
• nessuna variazione significativa della resa termica dovute alla scelta del tipo di pavimento
• generalmente necessita di un numero minore di interventi di manutenzione rispetto ai tradizionali termosifoni
• grazie ai termostati per il controllo della temperatura, ogni stanza potrà avere la sua temperatura ideale (ed omogenea). In questo modo, si riduce anche lo spreco energetico.
Svantaggi del riscaldamento a pavimento:
 Anche se ammortizzabili in breve tempo, i costi di realizzazione dell’impianto sono più alti rispetto ai classici termosifoni. In media, del 30% circa, ma possiamo arrivare tranquillamente fino al 50%. Ciò dipende a seconda della qualità dei materiali acquistati e dell’assistenza fornita.
 Eventuali danni alle tubazioni obbligano a rimuovere almeno in parte il pavimento. Quindi è indispensabile avere conservato una piantina del progetto per minimizzare gli impatti di un intervento. E magari avere anche piastrelle o parquet dello stesso tipo.
 Pavimenti in parquet. Se non posati perfettamente, potrebbero sollevarsi.
 Un sistema di riscaldamento a pavimento ci obbliga ad alzare almeno di 5cm la pavimentazione. Questo può essere un problema quando si ristruttura oci sono mobili su misura.
 Un sistema radiante va tenuto acceso almeno per un giorno affinché riscaldi l’ambiente e va tenuto in funzione una volta raggiunta la temperatura desiderata. Ciononostante, consente risparmi energetici consistenti, come spiegato, vista la necessità di riscaldare meno l’acqua o il filo elettrico.

Contattaci

Se desideri informazioni sulle nostre proprietà, oppure vendere un immobile contattaci adesso.