Proprietà immobiliari
Ricerca adesso tra le nostre proposte selezionando una categoria dal menù o utilizzando il filtro di ricerca

Le piante per la casa più facili da curare.
Suggerimenti da ATI per chi non ha il "pollice verde".

castiglione d'orcia (siena)
Le piante per la casa più facili da curare.
Suggerimenti da ATI per chi non ha il

Avere delle piante in casa, influisce notevolmente sulla qualità della nostra vita e del nostro benessere. Oltre a ossigenare e purificare l’aria da polveri ed altri elementi tossici, proteggono dai campi elettromagnetici emessi dalle apparecchiature elettroniche e garantiscono bellezza e armonia. Sono molti gli esperti di Feng Shui a sostenere che le piante sempreverdi emettono energia positiva, influenzando tutti i settori della nostra vita. Se amate il verde e le piante, ma vi manca il pollice verde, non disperate. Fortunatamente, esistono tante bellissime varietà che fioriscono anche con una dose minima di attenzione. Alcune piante sono talmente robuste da sopravvivere anche se lasciate totalmente incustodite o, al contrario, se annaffiate troppo, per eccesso di cura. La pianta ornamentale in assoluto più resistente porta il nome scientifico di Aspidistra Eliator. Più nota come “pianta di piombo”, questa specie resiste anche in caso di poca luce, poca umidità e a qualsiasi temperatura, continuando a crescere anche se completamente trascurata. Altre varietà con le stesse caratteristiche sono:
- l’Adescantia, detta anche Erba Miseria, con il suo fogliame a strisce color porpora. Originaria della Regione subtropicale, si radica con facilità;
- l’Aglaonema, non ha bisogno neppure di luce naturale in quanto proviene dalle paludi e dal sottobosco di Cina e Indocina;
- la Dieffenbachia, anch’ essa amante dell’ombra ed estremamente decorativa, con le sue belle foglie lucide marmorizzate;
- lo Spatafillo, grazioso con i suoi fiori bianchi, se sistemato in una posizione riparata, fiorirà meravigliosamente anche nel vostro bagno.

La capacità di resistere senz’acqua anche per lunghi periodi è una qualità tipica che le piante grasse, vivendo in zone molto aride, hanno acquisito in millenni di evoluzione. Se vi manca il pollice verde, queste varietà potrebbero essere la soluzione ideale.
L’Aloe Vera è una pianta a punta e maculata con fantastici fiori, nota anche per le sue proprietà mediche – la linfa contenuta nelle foglie è infatti un ottimo nutrimento per la pelle. L’Albero di Giada è una pianta tipica da ufficio, perché di fatto impossibile da distruggere e in grado di resistere a lungo senza essere innaffiata. La Kalanchoe, con i suoi grandi boccioli color rosa, unisce la bellezza floreale alla robustezza di una pianta grassa che cresce nel deserto. Il genere conta 125 specie: sicuramente una vi piacerà.
Alcune piante, pur non essendo tra le più popolari, sono state e sono tuttora dei veri e propri must quando si tratta di facile manutenzione: una di queste è il Falangio. Un altro ottimo esempio è il Fico del Caucciù,della specie Monstera Deliciosa. E’ un gioiellino anti-inquinamento, adatto anche negli appartamenti per studenti.
Le piante della famiglia della Bromeliacee hanno fiori dai colori splendenti, molto simili all’ananas, loro lontana parente. A prima vista, queste piante potrebbero sembrare complicate da curare, adatte per lo più a una coltivazione in serra: in realtà, fioriscono a tutte le temperature e basta annaffiarle una sola volta a settimana. Un’altra pianta da fiore è l’Hoya, che non ha bisogno né di troppa acqua, né di luce eccessiva. Con le sue deliziose foglie a forma di cuore, è la scelta giusta anche per i meno esperti di giardinaggio.

Contattaci

Se desideri informazioni sulle nostre proprietà, oppure vendere un immobile contattaci adesso.